“Il mio budget matrimonio è basso e non posso permettermi una WP”

Voglio scegliere tutto io, quindi non voglio una WP che decida per me i fornitori e cosa fare”

“Non mi va di dare tanti soldi a una WP per cose che posso fare io o i fornitori che scelgo”

“Io mi sposo per il significato del matrimonio non per fare un evento che toglie importanza a questa cerimonia, quindi non mi interessa una WP”

Queste solo alcune delle affermazioni che ho potuto leggere in alcuni gruppi di spose sui social, ingenua io a pensare che ad oggi la mia figura e di tutte le mie colleghe fosse stata capita e chiarita anche qui in Italia!

Con questo articolo vorrei rispondere a queste domande e spiegarvi un po’ meglio cosa faccio.

“Il mio budget è basso non posso permettermi una WP”

Il mio compenso è sempre proporzionato al budget matrimonio del cliente proprio perché se questo è basso non posso fare grandi progetti di allestimento, ma mi concentro nel suddividere le spese insieme alla coppia in modo da creare un evento semplice ma allo stesso tempo elegante, che li caratterizzi e cerco i fornitori più adatti che abbiano un buon compromesso nel rapporto qualità/prezzo. Non sapete quanto è facile sforare il budget in un matrimonio e in questo senso a volte riesco a farvi anche risparmiare qualcosina.

“Voglio scegliere tutto io, quindi non voglio una WP che decida per me i fornitori e cosa fare”

Io non scelgo nulla! Vi ascolto, cerco di capire i vostri gusti e poi vi faccio delle proposte, siete sempre voi a scegliere

“Non mi va di dare tanti soldi a una WP per cose che posso fare io o i fornitori che scelgo”

Per organizzare un matrimonio servono dalle 80 ore (per quello più semplice e senza troppe pretese) ad anche 250 ore di lavoro, il che vuol dire da 10 a 32 giorni di lavoro a tempo pieno, ai quali si aggiungono 2 giorni di full immersion perché tutto vada a buon fine il giorno del vostro sì e completa disponibilità, telefonica e non, per tutto il periodo a tutte le ore e tutti i giorni. D’altro canto i fornitori, se scelti bene, fanno il loro lavoro, ma la visione d’insieme perché tutto segua la stessa linea, lo stile? Se a tutto questo paragoniamo un lavoro, per esempio, da € 1.000 al mese, credete ancora che il compenso di una wedding planner sia alto?

“Io mi sposo per il significato del matrimonio non per fare un evento che toglie importanza a questa cerimonia, quindi non mi interessa una WP”

Proprio perché il matrimonio ha un significato grande e profondo, cerco di creare un evento che vi rappresenti e che vi faccia passare una giornata piacevole e indimenticabile con i vostri cari, proprio perché questo passo è importante deve restarvi impressa per sempre l’Emozione che proverete.

Per concludere vorrei farvi un esempio banale, ma allo stesso tempo chiaro: pensate a quando cercate casa, questa può essere da costruire, in costruzione o già esistente, ma in tutti i casi che voi poteste permettervelo o no, un architetto avrà fatto un progetto.

Un architetto non chiama solo i vari fornitori del settore edile (costruttori, falegnami, elettricisti, ecc) crea un progetto pensando alle persone che dovranno abitarvi, pensa dove dovrà essere messa ogni stanza, ogni finestra, ogni presa, un architetto di interni poi sa come gestire gli spazi e renderli funzionali.

Una brava wedding planner non vi presenta solo i fornitori, ma lavora con loro perché la vostra cerimonia e il ricevimento abbiano un senso unico: il Vostro, e nulla sia lasciato al caso.

Vi accompagna in ogni scelta senza essere invadente e facendovi gustare ogni momento senza stress.

A presto, Serena